Cultura Itinerario Natura&Sport

Cammino “Alta Via delle Grazie”

by Redazione VisitBergamo

Anche Bergamo ha il suo cammino spirituale!

Il Cammino “Alta Via delle Grazie” è stato ideato per collegare 17 santuari e numerose chiese mariane tra la Valle Seriana e l’Alto Lago Sebino. 

IL PERCORSO

Il percorso lungo 315 km suddivisi in 12 giorni è un percorso ad anello che inizia e termina a Bergamo (inizia in città bassa nella basilica di Santa Maria delle Grazie e finisce in Città Alta nella basilica di Santa Maria Maggiore) e, attraversando scenari spettacolari, collega i luoghi di devozione alla Madonna nel contesto naturalistico del fiume Serio e del lago d’Iseo.

 

Dodici giorni di cammino, dodici tappe e dodici “hospitalero”, dove poter soggiornare e riposare. L’arrivo del primo giorno è a Selvino, dove si potrà dormire nella casa parrocchiale, il secondo giorno si sale a Vertova, dove si potrà riposare in oratorio e il terzo giorno si giunge a Premolo, dove l’Hotel Primolus apre le proprie porte ai pellegrini. Da Premolo si arriva a Gromo e il B&B Cà Rosei mette a disposizione le proprie camere, da Gromo si arriva a Valbondione e ci si potrà riposare nella casa parrocchiale di Lizzola. Il sesto giorno si fa tappa ad Ardesio, dove c’è la “Casa del Pellegrino” e il santuario dedicato alla Madonna delle Grazie è uno dei punti più noti e famosi dell’intero itinerario. Il settimo giorno i pellegrini arriveranno alla Danza Macabra di Clusone (Oratorio dei Disciplini) mentre per l’ottavo giorno l’arrivo è previsto a Sovere e i pellegrini potranno soggiornare nel convento dei Frati Cappuccini. Il nono giorno è dedicato a Monte Isola e Lovere, con visita al santuario delle Sante Bartolomea Capitanio e Vincenza Gerosa immersi in panorami mozzafiato e il decimo giorno i pellegrini andranno da Sovere a Gandino dove potranno trovare ospitalità nella casa delle Suore Orsoline. Da Gandino si va a Fiobbio per l’undicesima tappa e il dodicesimo giorno si ritorna a Bergamo, nella basilica di Santa Maria Maggiore in Città Alta.

CURIOSITÀ

Gli Ideatori di questo cammino sono Gabriella Castelli, che ha percorso più volte il Cammino di Santiago di Compostela, dove ha anche lavorato come “hospitalera” negli ostelli per i pellegrini, e Giovanni Battista Merelli di Vertova, intenditore di tutti i sentieri che si snodano tra Bergamo e Valbondione. Hanno scelto con passione l’itinerario di questo cammino e l’hanno mappato con estrema cura.

Il Cammino “Alta via delle Grazie” è collegato con altri due cammini lombardi: il Cammino di Sant’Agostino e la “Rosa Rampicante”, la rete di collegamento tra questi tre cammini è stata creata per proporre un approccio diverso al territorio e favorire un turismo lento e sostenibile. Un tipo di vacanza diverso, tra sentieri, natura, santuari, chiese, arte, cucina e ospitalità low cost, queste sono le parole chiave di questo percorso e sono sinonimo di rigenerazione e riconquista del proprio tempo.

Il simbolo per identificare il cammino “Alta via delle Grazie” è un quadrifoglio blu su un fondo quadrato giallo, il tutto inserito in un cerchio con le 12 stelle dell’Europa Unita. I quattro petali del quadrifoglio simboleggiano i quattro temi del cammino: arte, natura, spiritualità e tradizioni.

L’“Alta Via delle Grazie” è già provvista della propria Credenziale, ovvero il passaporto del pellegrino e per richiederla bisogna scrivere a altaviadellegrazie@gmail.com. La Credenziale accompagna il pellegrino lungo tutto il percorso, permettendogli di qualificare il suo status di viandante del Cammino e ottenere i timbri, accedendo alle strutture di accoglienza lungo l’Alta Via.

Per maggiori informazioni, non esitate a scrivere a altaviadellegrazie@gmail.com o telefonare al numero 3484527583.

 

 

IL PROGRAMMA IN SINTESI:

GIORNO 1:

Da Bergamo a Selvino – 22km

  •        Santa Maria delle Grazie
  •        Beata Vergine di Monte Perello

GIORNO 2:

Da Selvino a Vertova – 20km

GIORNO 3:

Da Vertova a Premolo – 27 km

  •        Madonna della Mercede
  •        Madonna del Frassino

GIORNO 4:

Da Premolo a Gromo – 28 km

  •        Madonna delle Lacrime

GIORNO 5:

Da Gromo a Valbondione – 26 km

GIORNO 6:

Da Valbondione a Ardesio – 24 km

  •        Madonna delle Grazie
  •        Chiesetta della Madonna Pellegrina -Passo Manina, il punto più alto dell’intero percorso (mt 1796)

GIORNO 7:

Da Ardesio a Castione della Presolana – 26 km

  •        Beata Vergine Addolorata del Paradiso
  •        Madonna delle Grazie di Sommaprada

GIORNO 8:

Da Castione della Presolana a Sovere – 25 km

  •        Madonna delle Grazie
  •        Natività di Maria vergine

GIORNO 9:

Da Sovere a Monte Isola e ritorno a Sovere – 26 km

  •        Madonna della Ceriola

GIORNO 10:

Da Sovere a Gandino – 25km

  •        Beata Vergine della Torre
  •        Madonna d’Erbia

GIORNO 11:

Da Gandino a Fiobbio – 25 km

  •        Beata Vergine del Monte Altino
  •        Santa Maria del Misma

GIORNO 12:

Da Fiobbio a Bergamo- 27 km

  •        Madonna del Miracolo
  •        Madonna del Pianto
  •        Beata Vergine Maria Madre della Misericordia
  •        Beata Vergine Addolorata
  •        Santa Maria Maggiore

Lascia un commento