Natura&Sport

ANIMALI OROBICI E DOVE TROVARLI!

by Redazione VisitBergamo

Tour nella Bergamo selvaggia: ecco le creature che potrai incontrare!

Che sia il fischio della marmotta, il volo dell’aquila o la passeggiata degli stambecchi sulla parete verticale della diga del lago Barbellino, ci sono tantissime possibilità per entrare in contatto con gli animali selvatici che abitano in terra bergamasca.

 

 

Il patrimonio faunistico del territorio orobico è ricco, puoi fare incontri con animali speciali in ogni habitat, che sia la montagna, la città, il lago o la pianura.

 

PASTORE BERGAMASCO

 

 

Passeggiando per le vie della città non è raro incontrare un Pastore Bergamasco, la razza canina che ha origine proprio sulle nostre Prealpi. Dalle origini antichissime: è raffigurato in un dipinto attribuito a Lorenzo Lotto. Il pelo è la sua particolarità e gli dona un aspetto rustico: lungo e abbondante, soprattutto nella parte posteriore dove si formano le “taccole”, boccoli di pelo impenetrabili all’acqua. Lo noterai di sicuro! È un’ottima compagnia per bambini e anziani.

 

SULLE OROBIE…

Il Parco delle Orobie Bergamasche, coi suoi 70000 ettari, è dimora di numerose specie di animali.

Passeggiando per i sentieri si può udire il fischio delle marmotte e incontrare camosci e stambecchi mentre si arrampicano sulle rocce, avvistare mufloni, tassi, ermellini, cervi, faine, donnole e volpi.

Numerosi anche i volatili che popolano le vallate: l’aquila reale, la poiana, il gallo forcello e altre rare specie, come la civetta nana e la civetta capogrosso.

Sempre più frequenti sono gli avvistamenti dell’orso bruno: si tratta di esemplari in dispersione provenienti da est che periodicamente attraversano il territorio del Parco delle Orobie.

Uno dei luoghi più interessanti per osservare questi animali è a Valbondione, è l’osservatorio floro faunistico di Maslana che ogni anno ospita interessanti eventi e laboratori dedicati alla scoperta della fauna selvatica.

 

LA CAPRA OROBICA

 

 

Le Orobie hanno anche una loro capra. È un’ottima pascolatrice negli alti pascoli alpini ed è tornata in allevamento da qualche anno: la sua peculiarità è il pelo lungo che varia di colore a seconda della razza.

LO STAMBECCO

 

Il padrone delle Orobie bergamasche. Reintrodotto 30 anni fa, oggi si contano più di 1000 esemplari. Dalle corna imponenti, lo stambecco è un abile scalatore che si arrampica anche in luoghi estremi sfidando la forza di gravità. L’incontro con uno stambecco non è raro e il suo carattere calmo permette di avvicinarsi, tanto da poterli quasi toccare.

 

LA MARMOTTA

 

Facile da avvistare, la marmotta è presente in grande quantità sulle Orobie. Dal corpo tozzo, la testa grossa e il collo corto, la marmotta vive in gruppi protetti dalle sentinelle, che con il caratteristico ed acutissimo fischio, avvisano il proprio gruppo della presenza di estranei.

 

L’AQUILA REALE

Con le sue spettacolari parate in volo e il caratteristico volo a spirale, la regina del cielo è l’aquila reale. Nelle nostre valli se ne conoscono quattro coppie.

Ma non è la sola che vola nei nostri cieli: degno di nota c’è il gallo forcello, dal piumaggio scuro e lucido e dal caratteristico gorgoglio durante la stagione degli amori.

 

BUFO BUFO

 

Di tonalità bruna e castana, è l’anfibo più grande d’Europa e sul lago d’Endine se ne contano circa 20 000 esemplari. Il corpo è tozzo, la pelle verrucosa e la coda non c’è.  La femmina, grande due volte il maschio, durante l’accoppiamento lo porta sul proprio dorso e così in primavera i rospi raggiungono il lago per deporre le uova.

Se ti trovi nei pressi del lago tra marzo e aprile, puoi aiutare i tanti volontari che ogni anno accorrono per aiutare i bufo bufo ad attraversare la statale che separa la montagna dalla quale scendono dal lago, che devono raggiungere per deporre le loro uova.

 

 

Tra gli altri anfibi degni di nota ci sono l’ululone dal ventre giallo e la salamandra alpina. Anche la lucertola vivipara si può incontrare solo qui: vive sulle montagne della Val Seriana.

 

E IL MICROCOSMO DEGLI INSETTI?

 

 

Bergamo può contare su specie esclusive di coleotteri, ragni e farfalle. Nella provincia di Bergamo vivono più di 180 specie di insetti e il 60% è esclusivo del nostro territorio: infatti, numerose specie di questi insetti hanno origine qui e vivono esclusivamente sulle nostre Orobie. Data la limitatezza del loro habitat, sono classificate specie protette e a rischio d’estinzione.

Ricordiamo l’Allegrettia Piavani, un rarissimo coleottero che vive nella Buca del Corno, grotta carsica della Val Cavallina.

 

 

Lascia un commento